Il progetto Fraunhofer BauCycle è lungimirante: DEGA GALABAU la rivista per il giardino

Quattro istituti Fraunhofer hanno trascorso tre anni a lavorare sul riciclaggio di materiali da costruzione minerali da materiali di demolizione nell'ambito del progetto »BauCycle«. L'obiettivo era consentire l'edilizia sostenibile attraverso una strategia di riciclaggio olistica.

Le materie prime primarie risparmiano attraverso il riciclaggio: molte materie prime stanno diventando sempre più scarse. E questo vale non solo per il petrolio o i metalli rari, ma anche per la sabbia utilizzabile industrialmente. La sabbia in alcuni paesi è persino scarsa, perché la spiaggia o la sabbia del deserto non sono adatte per la costruzione di strade ed edifici; è troppo piccolo e troppo rotondo. Ma il boom edilizio globale ha bisogno di tonnellate di ghiaia, altre rocce e solo sabbia da costruzione per la produzione di cemento, mattoni o intonaci. Per contrastare questa carenza di risorse, quattro istituti Fraunhofer hanno trascorso tre anni a lavorare sul riciclaggio di materiali da costruzione minerali da materiali di demolizione nell'ambito del progetto »BauCycle«. L'obiettivo era consentire l'edilizia sostenibile attraverso una strategia di riciclaggio olistica. Gli scienziati hanno testato nuovi metodi di smistamento delle macerie, esplorato le opzioni di applicazione e sviluppato un prodotto dal materiale riciclato per risparmiare materie prime primarie. Dopo il completamento con successo del progetto, »BauCycle« è stato nominato vincitore della categoria »Ricerca« dal Consiglio tedesco per l'edilizia sostenibile. Ulteriori informazioni presso Fraunhofer IOSB.