Nota sulla lotta contro il patogeno dell'esplosione di fuoco Erwinia amylovora, pubblica. Verde, casa e piccolo giardino: Camera dell'agricoltura Bassa Sassonia

Danneggiare

Dopo l'infezione, i fiori e le foglie diventano bruno-rossastro (nella mela) al nero (nella pera) e diventano coriacei. I giovani germogli infetti diventano neri e mostrano curvature a forma di gancio. In tempo caldo e umido, sono visibili gocce di muco da incolore a ambra sui rami infestati. È possibile osservare questi sintomi tipici di nuove infezioni principalmente da metà giugno.
In caso di infestazione accertata, le macchie nere affondate sul tronco o sui rami possono essere riconoscibili, i cosiddetti "tumuli". In caso di grave infestazione, anche i frutti possono essere colpiti. Gocce di melma possono anche emergere dai boccali o dai frutti in condizioni meteorologiche adeguate.

piante ospiti

Particolarmente vulnerabile è la mela (Malus), la pera (Pyrus) e la mela cotogna (Cydonia), il frutto della pomacee. Tra le piante ospiti, tuttavia, ci sono anche alcuni arbusti paesaggistici e ornamentali come cotoneaster (Cotoneaster), spina bianca e rossa (Crataegus), alloro nespola (Stranvaesia), Mele cotogne ornamentali (Chaenomeles), Pera (Amelanchier) o firethorn (pyracantha). La pietra e i frutti di bosco non sono interessati.

Le varietà particolarmente sensibili sono le u.a. con la mela:

  • topazio
  • pilota
  • Jonagold
  • Wellant
  • Giallo trasparente
  • Elstar
  • Arancia Cox
  • Gravenstein

alla pera:

  • Clapp è cara
  • Condo
  • Club Dean's Pear
  • conferenza
  • Concorde

Opzioni diagnostiche sul sito

Sintomi simili possono essere causati da diversi tipi di funghi o altri agenti batterici. Un corretto chiarimento della causa del danno di solito può essere fatto solo in laboratorio. Importanti indicazioni di un'infezione da battere di fuoco, tuttavia, possono già essere raccolte sul sito:

  • L'infestazione di solito proviene da punte o fiori che diventano neri e appassiscono.
  • Emerge il muco batterico appiccicoso. Attenzione: il muco non è sempre presente!
  • Le foglie colpite hanno una maggiore doratura dell'area. Piccoli punti neri o altre strutture che indicano un attacco fungino non sono visibili sulle foglie. Le foglie rimangono appese al germoglio.
  • Una macchia marrone o infossata può essere vista sul picciolo o sul germoglio.
  • Se si taglia un germoglio appena infetto, è visibile una doratura non chiaramente limitata del legno. Con l'infestazione da funghi, la doratura è fortemente limitata.
  • Di norma, solo i singoli germogli o rami mostrano sintomi appassiti, mai l'intera pianta.

Possibile confusione negli Stati Uniti a:

  • Mela: infezione da fiore da parte del fungo Monilia sp.
  • Mela e pera: sparo della corteccia causato dal virus del gambero (Neonectria galligena)
  • Pera: Blossom e Barkbrand Pseudomonas sp.
  • Cotoneaster: morte istintiva di Phomopsis cotoneastri
  • danni della siccità

biologia

L'agente patogeno sopravvive nella pianta nella zona di confine tra tessuto corteccia malato e sano. Il muco batterico che esce dalla primavera passa attraverso gli insetti, principalmente dalle api, sui fiori delle piante sensibili. Anche il vento e la pioggia possono svolgere un ruolo nella diffusione. I batteri penetrano attraverso i nettari dei fiori o attraverso lesioni causate ad es. Sono emerse misure di taglio, danni agli insetti o grandine sulle foglie o sui germogli, nel tessuto vegetale e infettarlo. Ciò richiede temperature calde e pioggia. I batteri vengono trasportati nei corsi d'acqua delle piante legnose, ma si ostruiscono nel tempo dalle escrezioni, in modo che il trasporto dell'acqua si riduca e alla fine si manifesti l'espressione dei tipici sintomi a forma di uncino nei germogli.

Cosa fare

Il fuoco batterico è soggetto all'ordinanza del fuoco del 20 dicembre 1985 (BGBl. I P. 2551), modificata da ultimo dall'articolo 10 dell'ordinanza del 10 ottobre 2012 (Gazzetta federale I p. 2113), l'obbligo di notifica. Se una delle piante ospiti di cui sopra mostra i sintomi descritti, è necessario informare il servizio fitosanitario responsabile.
Nella Bassa Sassonia, la notifica viene inviata all'Ufficio fitosanitario della LWK Bassa Sassonia:
Pflanzenschutzamt@lwk-niedersachsen.de o Tel. 0511 4005 2164.

Se il sospetto di infezione è confermato, le seguenti misure dovrebbero essere adottate in accordo con l'Ufficio fitosanitario, a seconda dell'entità dell'infestazione:

  • Nella nuova infestazione di quest'anno, i germogli colpiti vengono rimossi tagliando generosamente a circa 20 cm nel legno sano.
  • In caso di infestazione accertata: potatura dell'intera pianta (in Cotoneaster o Crataegus) fino alla radice o estirpazione.

Quando si lavora con piante colpite dal fuoco batterico, è necessario tenere presente quanto segue:

  • Disinfettare le mani o lavarsi accuratamente dopo aver toccato i rami interessati.
  • Eseguire le misure di taglio solo con tempo asciutto.
  • Quando si eseguono operazioni di taglio, disinfettare l'utensile da taglio immergendo alcool al 70% dopo ogni taglio. È meglio indossare guanti monouso e disinfettare sempre le mani.
  • Le apparecchiature più grandi devono essere precluse con acqua calda. Per la disinfezione è possibile utilizzare alcol al 70%, disinfettante battericida o sua approvazione secondo il pesticida Menno Florades. I dispositivi devono essere smontati il ​​più possibile e anche le singole parti (ad esempio la catena della motosega) devono essere disinfettate.
  • Se possibile, distruggere immediatamente i ritagli sul posto. Secondo l'ordinanza della Bassa Sassonia sullo smaltimento di rifiuti vegetali e farina all'esterno delle strutture di smaltimento dei rifiuti (Nds GVBl., N. 1/2015), l'incendio del comune responsabile deve essere comunicato con almeno due giorni di anticipo.
  • Se la combustione non è immediatamente possibile, è possibile a determinate condizioni, in consultazione con l'Ufficio fitosanitario, un deposito sotto un telone.
  • Le talee possono essere spostate in un'altra posizione solo previa consultazione con l'Agenzia fitosanitaria della Bassa Sassonia.
  • Le piante infestate devono essere ripetutamente verificate per nuovi casi, che devono essere rimossi immediatamente. L'ispezione di controllo deve essere continuata l'anno successivo.

Ulteriori informazioni, anche su impianti alternativi, sono disponibili su https://feuerbrand.julius-kuehn.de (apre una nuova finestra).

Un opuscolo per la casa e l'assegnazione su questo argomento con più foto può essere scaricato come file PDF in appendice.

Hotline per la protezione delle colture: tel .: 0441 801 789

Da metà marzo a fine settembre
Martedì dalle 10 alle 12