Biotopverbund Grasland: ora un "progetto eccellente", Comunicati stampa: Camera dell'agricoltura Bassa Sassonia

Wildeshausen – Il progetto "Biotopverbund Grasland", coordinato dal Grassland Center Niedersachsen / Bremen e.V. e realizzato insieme con la Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia, l'Università di Oldenburg e la NABU Oldenburg Land, è stato oggi riconosciuto come progetto ufficiale del Decennio della biodiversità delle Nazioni Unite. Il Ministro dell'Ambiente Olaf Lies ha pronunciato il solenne tributo nell'ambito del forum di esperti Biodiversità a Wildeshausen (distretto di Oldenburg) organizzato dal Grassland Center. Ciò rende la "Biotope Network Grassland" uno dei progetti esemplari particolarmente impegnati nella conservazione della diversità biologica in Germania.

La biodiversità sta diminuendo in tutto il mondo e anche in Germania. Al fine di contrastare la crescente perdita di specie su prati, pascoli e sentieri, il progetto di ricerca Biotopverbund Grasland è stato avviato nell'ottobre 2017. Funziona fino al gennaio 2021 ed è finanziato dalla Fondazione Federale Ambientale Tedesca (DBU) con 250.000 euro professionali e finanziari.

La particolarità del progetto è l'approccio cooperativo. Insieme, oltre che in costante scambio con gli attori dell'agricoltura, della conservazione della natura e della scienza, il team del progetto progetta soluzioni esemplari per una rete di biotopi di prati nei distretti di Ammerland, Wesermarsch e Oldenburg. Prati e pascoli ricchi di specie, che sono l'habitat di molte specie animali e vegetali, sono esaminati e collegati in rete dal gruppo di lavoro sulla scienza della vegetazione e la conservazione della natura presso l'Università di Oldenburg in modo che gli insetti e le piante possano diffondersi. Tali elementi di reticolazione possono rappresentare frutteti, dighe o strette strisce di fiori di prato su bordi di strade, fossati o boschi.

Secondo il Federal Nature Conservation Act, l'obiettivo è quello di sviluppare una rete di biotopi su almeno il dieci percento dell'area terrestre. I risultati e le esperienze delle aree pilota dovrebbero aiutare a pianificare e attuare con successo ulteriori sistemi di reti di biotopi su prati.

La giuria del Decennio delle Nazioni Unite è stata colpita dal progetto e ha scelto Biotopverbund Grasland per ottenere il titolo di "Progetto eccellente della biodiversità delle Nazioni Unite" per due anni a partire dal giorno del premio. Un certificato, un segno di riconoscimento e un cosiddetto "albero della diversità" che simboleggia la diversità della natura è stato presentato dal Ministro dell'Ambiente Olaf Lies al direttore del progetto Mathias Paech del Grünland Center durante il Forum sulla biodiversità.

Di fronte a circa 100 ospiti della scienza, della politica, della conservazione della natura e dell'agricoltura, che hanno discusso delle soluzioni per la protezione sostenibile della biodiversità a Wildeshausen, Lies ha dichiarato: "Le praterie della Bassa Sassonia sono il risultato di secoli di comprovata gestione naturale attraverso il pascolo. Preservare questo paesaggio culturale, con le sue numerose funzioni per la conservazione della biodiversità delle piante e degli animali autoctoni, per il turismo e come luogo d'affari, è un impegno speciale della nostra generazione ".

È quindi importante, anche in base ai requisiti di produzione odierni per l'agricoltura, creare condizioni quadro che garantiscano la sopravvivenza a lungo termine della prateria quasi naturale e della sua biodiversità, nonché, ad esempio, la sua capacità di immagazzinare gas a effetto serra. Il ministro dell'Ambiente ha anche affermato: "La cooperazione degli agricoltori e di altri soggetti interessati nella conservazione del paesaggio con le autorità di conservazione della natura e le associazioni di conservazione della natura è di fondamentale importanza per la conservazione delle praterie e il collegamento in rete degli habitat di terra aperta. L'attuale premio del progetto Biotopverbund Grasland come progetto ufficiale del Decennio delle Nazioni Unite sulla biodiversità è un bellissimo riconoscimento del lavoro svolto da tutti i partecipanti, a cui posso solo congratularmi con te. "

A proposito del decennio ONU: Le Nazioni Unite hanno proclamato il periodo dal 2011 al 2020 come Decennio delle Nazioni Unite sulla biodiversità al fine di contrastare il declino mondiale della diversità naturale. Onorando progetti esemplari, il decennio della biodiversità delle Nazioni Unite in Germania attira l'attenzione sul valore della diversità naturale e sulle opportunità che offre. Allo stesso tempo, questi progetti modello mostrano come le misure concrete per la conservazione della diversità biologica, il suo uso sostenibile o la mediazione sembrano pratiche. L'assegnazione dei progetti è decisa da una giuria indipendente di esperti, che comprende rappresentanti di diversi gruppi sociali.

Il termine "diversità biologica" comprende la varietà di specie animali e vegetali, nonché la diversità di microrganismi e funghi. Inoltre è inclusa la diversità genetica all'interno della specie, che si riflette nelle piante nelle diverse varietà e negli animali con le razze. Ma anche diversi habitat e complesse interazioni ecologiche fanno parte della biodiversità. La biodiversità è un prerequisito per il funzionamento degli ecosistemi.


Permesso di utilizzo per comunicato stampa