Pascoli di cavalli non solo come outlet utilizzano prati: Camera dell'Agricoltura Bassa Sassonia

Anche se non tutti gli anni di vegetazione sono secchi come il passato, una cosa è certa: la prima crescita delle praterie è la migliore. La stagione di pascolo effettiva inizia per i cavalli, se la crescita delle praterie può essere utilizzata come base per l'alimentazione. Ci sono anche rischi associati alla salute dei cavalli, che possono essere evitati con una buona pianificazione del pascolo.

Pascolo al rischio

Si dovrebbe prestare attenzione all'inizio della stagione di pascolo su una lenta transizione dall'alimentazione stabile al pascolo di diverse ore diurno o notturno. Quando si passa dalle penne con il fieno puro e la paglia che si nutrono di pascoli, il pascolo deve essere chiaramente limitato per alcuni giorni a una settimana, in modo che il tratto digestivo possa passare lentamente al cibo rohfaser e basso contenuto di proteine ​​e proteine.

Anche con allevamenti aperti e stabili con accesso permanente ai pascoli, con i pascoli appena assegnati inizialmente è consigliabile una carenza di accesso al pascolo per prevenire il consumo di lusso dei cavalli, da erba molto giovane e succosa. Oltre al rischio di coliche a causa del basso contenuto di fibre grezze, vi sono rischi per il metabolismo dovuti all'aumento dei livelli di proteine ​​e nitrati grezzi e composti di carboidrati. Questi includono i fruttani, una specifica frazione zuccherina delle erbe, che può avere concentrazioni da alte a molto alte nell'erba di pascolo, specialmente nelle giornate molto soleggiate, ma ancora fredde in aprile e maggio. I fruttani sono una delle principali cause del pascolo primaverile, la laminite legata all'alimentazione nel cavallo. Bisogna tener conto del fatto che una profilassi profilattica negli animali sensibili dovrebbe essere sempre accompagnata da rigide norme in materia di alimentazione e pascolo fino a un divieto totale del pascolo in primavera.

sistemi di pascolo

Il sistema di utilizzo del pascolo decide nell'allevamento di cavalli sulla possibile quantità di mangime e qualità del pascolo, ma anche sugli aspetti del benessere degli animali.

stare in piedi pascolo

I nostri cavalli da diporto e sportivi sono caratterizzati dalla loro origine evolutiva come animali da fuga e da passeggio nei paesaggi della steppa. Pascoli relativamente grandi e allungati con pascolo permanente si avvicinano molto a questa affermazione comportamentale. Il pascolo eretto circoscritto, tuttavia, presenta anche degli svantaggi per l'uso delle praterie, poiché l'alimentazione selettiva e l'Abotothalhal dei cavalli si trovano chiaramente nella vegetazione erbosa dei salici. A causa del morso molto profondo dei cavalli, preziose specie di erba vengono letteralmente "morse" e da erbe pioniere a basso rendimento o predatori del genere. Breitwegerich e maialini sostituiti. Inoltre, l'effetto del pascolo eccessivo e della concomitante colonizzazione del gap fornisce anche una fase per l'erba di San Giovanni e altre erbe velenose o evitate (vedi tabella 1). Nelle aree di decadimento perenne prevalgono le erbe ricche di nutrienti con un basso valore di alimentazione, spesso l'erba comune del divano. Poiché queste aree non sono erose, si tratta di sovraccarico di nutrienti.

Un altro problema è legato al pascolo della diversa crescita dell'erba durante la stagione del pascolo da aprile a ottobre. Le aree di pascolo temporaneo sono quindi piuttosto critiche, anche se sono molto rispettose degli animali a causa dei maggiori requisiti delle aree di pascolo.

Mähweide

Un miglioramento significativo della situazione può essere ottenuto da una gestione controllata dei pascoli. Già dall'uso combinato come Mähstandschneid con un Heuschnitt sul 50-70% dell'area totale si ottiene un migliore sfruttamento dei mangimi. Solo un terzo alla metà della superficie totale è (a seconda della vigilanza) pascolata dalla fine di aprile, mentre la parte rimanente rimane bloccata e solo due o tre settimane dopo che è stato assegnato un uso precoce del taglio del fieno per il pascolo. Ulteriori vantaggi dell'uso della falciatura sono l'igiene dei pascoli migliorata (parassiti) e la vegetazione (vegetazione) più favorevole dal cambiamento dell'effetto di taglio e di pascolo.

Koppelweide è un pascolo che dura diverse settimane, mezza o intera giornata e consente agli animali al pascolo di spostarsi in piccoli branchi su un'area relativamente ampia. La pressione di selezione all'interno dell'area di pascolo è significativamente ridotta nel pascolo paddock da pause di pascolo di 2-4 settimane rispetto al pascolo. L'utilizzo della crescita del pascolo è in contrasto con il pascolo (30-50%) anche significativamente migliore. Le perdite di mangime nel pascolo sono stimate a circa il 20-25%.

Le Umtriebsweiden sono contrassegnate in contrasto con i classici grandi pascoli per paddock per l'alta densità di allevamento e una breve durata del pascolo per uso da pochi giorni a circa una settimana. Per questa forma di pascolo, oltre a un buon apporto di nutrienti di base, è necessario un apporto regolare di azoto (vedere la tabella 3 in "Fecondazione di erbe infestanti").

Dopo ogni utilizzo, viene somministrata una piccola quantità di azoto, in modo da poter concimare fino a 110 kg N / ha. Un vantaggio del pascolo è la perdita di pascolo significativamente inferiore rispetto al sistema di pascolo paddock. Tra i brevi intervalli di utilizzo del pascolo, i periodi di riposo di diverse settimane devono essere programmati per il riutilizzo. Questo sistema di pascolo non è adatto per le piccole mandrie, poiché la pressione di pascolo richiesta (animali per area) richiede almeno 6-8 aree relativamente più piccole, che richiedono un percorso di accesso centrale possibile e tutti devono essere dotati di recinzioni fisse adatte ai cavalli. Inoltre, frequenti movimenti di animali sensibili possono causare irritazione al tratto digestivo se gli ingredienti della crescita variano ampiamente da un pacco all'altro.

Rationsweide, con l'assegnazione giornaliera della razione di mangime attraverso un recinto, è la forma più efficiente di pascolo. Questo sistema di pascolo viene utilizzato solo in alcuni allevamenti di cavalli ed è considerato solo in determinate circostanze. Il pascolo razionale può anche essere utilizzato efficacemente per crescite più elevate, che sono già in fase di pascolo tardivo o stagione di raccolta precoce, perché il pascolo selettivo degli animali al pascolo è impedito dal recinto di raccolta. Tuttavia, questa forma di utilizzo del pascolo richiede uno sforzo quotidiano aggiuntivo da parte della cura della recinzione.

Fecondazione dei pascoli di cavallo

Il fabbisogno di fertilizzanti per l'apporto di nutrienti di base dei pascoli dovrebbe essere determinato sulla base di campioni di suolo. I laboratori accreditati forniscono raccomandazioni sui fertilizzanti per fosforo, potassio e possibilmente calce sulla base delle raccomandazioni delle camere agricole. La fertilizzazione con azoto dei pascoli dipende dal regime di utilizzo e dall'intensità di utilizzo dei pascoli. Nell'uso intensivo di pascoli, con lo stock di animali di cui alla tabella 1 (Weideplaner), su pascoli di cavallo si possono raccomandare circa 30 kg di N / ha in 2-3 dosi singole. Per il taglio in pascolo, si consiglia un apporto di azoto significativamente più alto di 60 kg N / ha (vedere la Tabella 3).

In pascoli e pascoli indipendenti, l'azoto di calce è raccomandato come fertilizzante N all'inizio della primavera. La dose minima di 3 dt di calciocianamide necessaria per un'azione antiparassitaria ed erbicida sostituisce le prime due dosi N con azoto ad azione rapida raccomandato nella Tabella 3. Il pascolo è per i proprietari di cavalli un requisito essenziale per animali sani e soddisfatti. Le esigenze dei cavalli al pascolo come base di alimentazione possono essere soddisfatte solo se ha luogo una gestione adattata e una gestione del pascolo.