Mais: Feldtag Südniedersachsen 2019, Mais: Landwirtschaftskammer Niedersachsen

La coltivazione del mais da grano ha svolto finora un ruolo minore nella Bassa Sassonia meridionale. Nel corso dei molteplici cambiamenti in agricoltura, tuttavia, l'interesse dell'agricoltura per la coltivazione del mais da grano sta aumentando in questa regione, precedentemente dominata dal grano e dalla barbabietola da zucchero. A metà ottobre, 75 agricoltori hanno approfittato dell'opportunità di saperne di più sulla coltivazione del mais e, soprattutto, sulla raccolta e la coltivazione post-raccolta. La giornata campale per la coltivazione del mais è stata organizzata congiuntamente dalla Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia – BST Hannover -, dalla KWS SAAT SE & Co. KGaA e dal Weiterer del commercio agricolo. La tecnica di raccolta è stata presentata dall'appaltatore Losse di Sehnde. Inoltre, una trinciatrice dell'azienda Müting è stata utilizzata dal rappresentante di vendita Michalek di Lehrte per la lavorazione post-raccolta.

Progranus KG di Ditterke, sui cui campi è stata svolta la giornata campale, coltiva con successo il mais da molti anni. Soprattutto nel Leineniederung evita l'operazione in tal modo danni da alluvione e danni da alimentazione d'oca. Il livello di resa è stato nell'intervallo di 100 dt / ha negli ultimi anni. Il vantaggio qui è il basso costo della protezione delle colture (unica applicazione di erbicidi) e il basso sforzo dei fertilizzanti (1,5 dt / ha DAP come fertilizzazione sotto i piedi e 5 t / ha HTK per la semina). Un altro vantaggio dell'azienda è che il mais può essere essiccato nella propria pianta di grano. Wullekopf, in qualità di membro di Progranus GbR, ha sottolineato che è importante mantenere il mais in movimento e asciugarlo immediatamente. Maik Pieper, della società commerciale Land Weiterer, ha presentato ai visitatori le possibilità di marketing sul commercio terrestre. Il mais da grano è molto richiesto – specialmente per l'alimentazione del pollame sono necessarie grandi quantità. Attualmente, il prezzo del mais è di circa € 16,50 / dt a livello di grano. Landhandel Un'altra società ha investito in uno speciale impianto di essiccazione del grano già nella stagione invernale 2012. La pianta può assorbire circa 250 – 300 tonnellate di grano al giorno. Tuttavia, i costi di essiccazione rappresentano ancora la più grande sfida nella coltivazione del mais e la chiave della redditività. I costi si basano sull'umidità. Questo era solo il 24% sul campo dimostrativo il giorno del campo, anche se solo 2 giorni prima erano cadute forti precipitazioni di 40 mm. Il chicco di mais viene essiccato a circa il 15% per essere conservabile. Sulla base di questo già abbastanza basso contenuto di umidità del mais nell'area di prova, il costo dell'essiccamento quando venduto al commercio agricolo è di circa 300 € / ha (2,50 € / dt di mais umido). Non appena l'umidità del mais supera il 30%, i costi di essiccazione aumentano considerevolmente. Con un'umidità di circa il 32%, i costi di essiccazione aumentano a circa 420 € / ha (3,30 € / dt di mais umido). Secondo Christoph Gellermann, KWS Corn Consulting, il contenuto di umidità del mais è influenzato non solo dal tempo, ma anche dal tempo di semina e dalla scelta della varietà. La semina precoce può garantire una maturazione anticipata e abbassare i livelli di umidità per la raccolta. Un'alternativa all'essiccazione è la commercializzazione come mais umido. In questo caso, il mais viene inumidito e l'essiccazione può essere omessa. La raccolta con già circa il 35% di umidità residua può avvenire prima rispetto al mais secco. Ciò consente una semina anticipata del grano e crea anche più tempo per la coltivazione delle stoppie. Il mais di grano, tuttavia, deve essere macinato e miscelato con acido propionico. Questo servizio è offerto dagli appaltatori. Questi di solito assumono quindi il trasporto della merce alla società ricevente. I prezzi per il mais umido sono dovuti a questi costi a circa 11-12 € / dt raccolto (circa 130 dt / ha). Un'altra opzione è l'essiccazione del mais nel proprio impianto e negli impianti di biogas. Le possibilità tecniche devono essere verificate in questi casi.

Selezione di varietà di grande importanza

Una coltivazione di mais di successo si basa su una scelta di pianta adattata alla posizione e al clima. Le attività di allevamento nel mais sono note per essere molto grandi, tanto che negli ultimi anni si potrebbero ottenere grandi progressi nell'allevamento. Bernward Klingebiel, consulente di area per il mais nella Bassa Sassonia meridionale presso la KWS SAAT SE & Co KGaA, ha presentato in totale sette diverse varietà di mais nel corso della giornata. La gamma di maturità di queste varietà variava da K 200 a K 260.

Mais di grano ideale per l'allentamento delle colture

Una rotazione delle colture ricca di foglie e frutti è uno dei prerequisiti più importanti per un'agricoltura efficiente e di successo. Secondo il dott. Ulrich Lehrke, LWK Bassa Sassonia, è in grado di allentare la rotazione del mais in modo ideale. Finora, la coltivazione del mais in molte regioni è stata limitata alla coltivazione del mais insilato per gli impianti di biogas. La superficie qui ristagna, tuttavia, a causa di decisioni politiche da tempo che non sono stati messi in funzione nuovi impianti di biogas. La percentuale di mais in mais è attualmente inferiore all'1% nella regione di Hannover. Al contrario, la coltivazione del mais silos è già dell'8-10%. In alcune aziende agricole, viene ancora effettuata una coltivazione di tre volte di cereali invernali perché la colza e la barbabietola da zucchero vengono coltivate in rotazione separata. Il risultato è una produzione di grano stagnante e problemi crescenti con le erbe. Inoltre, la colza come un importante frutto a foglia in più mostra grandi debolezze. Pertanto, anche quest'anno gli agricoltori hanno ridotto significativamente la coltivazione della colza. Con il forte calo della coltivazione della colza negli ultimi due anni e i bassi prezzi della barbabietola da zucchero, il mais da grano potrebbe idealmente colmare questa lacuna, insieme ad altre colture estive come avena e legumi. Dato che la raccolta è sempre anticipata, è consigliabile coltivare grano invernale dopo il mais. Nelle fattorie con mais insilato, tuttavia, il mais può essere posizionato di fronte al mais insilato per la successiva raccolta. In alternativa, al mais può essere seguita anche un'estate, come avena o grano estivo.

Basso livello di fertilizzante e protezione delle colture

Rispetto alla coltivazione del grano di stoppie e della colza, la coltivazione del mais può ridurre significativamente i costi di protezione delle piante durante il funzionamento. Come misura fitosanitaria finora, di solito deve essere eseguita solo un'applicazione di erbicidi. I costi ammontano a circa 50 – 60 € / ha. Al contrario, i costi di protezione delle colture nel grano e nella colza vanno da 200 a 250 € / ha. Secondo il dott. Tuttavia, dal punto di vista delle modifiche apportate dalla nuova ordinanza sulla fecondazione, Lehrke è particolarmente adatta al mais. Oltre alle barbabietole da zucchero, il mais è una delle piante che reagisce solo leggermente a una riduzione del fertilizzante. Poiché entrambe le colture crescono durante l'estate, sono in grado di sfruttare al meglio l'azoto del suolo e l'azoto da fertilizzanti organici. La coltivazione del mais è quindi interessante per le cosiddette "aree rosse". La riduzione del fertilizzante del 20% comporterà perdite nella coltivazione di cereali invernali, in particolare il grano di stoppie. Al contrario, questi sono prevedibili nella barbabietola da mais e zucchero nella maggior parte dei casi solo in misura minore. Al contrario, u.U. anche una sporgenza di azoto può essere trasferita ad altre colture. La tabella 1 confronta il fabbisogno di fertilizzante in base al DVO, il fabbisogno di fertilizzante dopo detrazione del 20% e il fabbisogno di fertilizzante raccomandato. Diventa chiaro che la più grande riserva N è disponibile per la coltivazione della barbabietola da zucchero. Tuttavia, è anche evidente nella coltivazione del mais che anche con la riduzione del 20% si prevedono solo piccole perdite. Diverso dalla coltivazione del grano. Qui, la riduzione della fertilizzazione porterà a perdite più significative. Integrando mais e barbabietola da zucchero, tuttavia, questo calo può essere ampiamente evitato dalla riassegnazione, come mostra l'esempio. Anche sui siti di colza puri, la coltivazione del mais può aiutare a compensare i deficit di azoto. Con la coltivazione dello stupro, in futuro, dopo la deduzione della fecondazione autunnale, il valore della domanda in primavera difficilmente sarà sufficiente per soddisfare le esigenze delle piante. Nelle aree rosse, la coltivazione di colza non sarà più economica.

Tab.1: Effetto della riduzione di N su una sequenza di colture di barbabietola da zucchero / mais

Z.Rüben WW mais grano equilibrio
Valore della domanda kg / ha N secondo DVO (requisito del fertilizzante) * 130 180 150 180 160
Valore della domanda – 20% kg / ha N 104 144 120 144 128
Richiesta – kg / ha raccomandazione 70 180 120 180 138
Eccedenza / carenza 34 -36 0 -36 -10

* Requisito del fertilizzante dopo adeguamento alla resa, precursore e detrazione di Nmin – valore guida e N dai fertilizzanti organici dell'anno precedente

La coltivazione del mais promette una buona economia

Alte rese e bassi costi per la coltivazione del mais da grano promettono non solo molti vantaggi, ma anche un'eccellente eccellenza economica. Le pensioni di base per la coltivazione del mais da grano sono approssimativamente a livello del grano di colza e ben al di sopra delle entrate del grano di stoppie e del colza. Poiché i cambiamenti climatici continueranno a consentire colture precoci e colture in futuro, l'eccellenza continuerà ad aumentare. Sono possibili anche rese di oltre 100 dt / ha. In termini economici, anche il mais umido si comporta molto bene. Soprattutto, i vantaggi logistici hanno un impatto positivo qui, poiché spesso i trasporti costosi sono già effettuati dall'appaltatore e la raccolta può avvenire senza interruzioni a causa dell'essiccazione.

conclusione:

Il mais è un frutto economicamente molto interessante. Il suo significato di coltivazione potrebbe aumentare significativamente nei prossimi anni. Soprattutto perché i cambiamenti climatici favoriscono la coltivazione del mais da granella e perché la coltivazione del mais è anche la risposta appropriata per quanto riguarda le norme più rigorose dell'ordinanza sui fertilizzanti e le sempre maggiori critiche sull'uso dei pesticidi chimici. La più grande sfida nella coltivazione del mais da grano è l'essiccazione. Sono necessarie idee innovative qui per garantire il rapporto costo-efficacia. Come buona alternativa all'essiccazione ad alta intensità energetica, la commercializzazione offre mais umido. Per questo canale di vendita, tuttavia, i contatti devono essere stabiliti in tempo utile sul mercato.