Escursione tematica e formazione avanzata per un'operazione di progetto

Per quanto riguarda un progetto sulle questioni relative al benessere degli animali nell'albero del pollo, il progetto gallina ovaiola è dedicato ai punti critici di controllo durante la fase di allevamento e gallina ovaiola.

Lo scopo di questo progetto è il mantenimento di galline ovaiole con le migliori prestazioni biologiche fino a un'età minima di 80 settimane. Le galline dovrebbero avere un piumaggio completo ed essere mantenute senza stress e segni di beccate e cannibalismo. Il progetto HACCP è un progetto di follow-up per la nostra ex collega Inga Garrelfs, che si è concentrata sulla riduzione al minimo del beccospino e del cannibalismo nelle galline ovaiole. In questo progetto, devono essere sviluppati meccanismi di controllo e ottimizzazioni critici al fine di evitare del tutto il problema del piumaggio e del cannibalismo. Come nella sicurezza alimentare (HACCP), anche le linee guida devono essere elaborate nel corso della posa del pascolo al fine di rilevare quando il comportamento di una gallina giovane e ovaiola viene influenzato negativamente e in modo sostenibile per quanto riguarda lo stress e il becco di piume. Particolare attenzione è rivolta all'ottimizzazione dell'alimentazione e allo sviluppo di peso nell'allevamento di pollastre. Dovrebbero quindi essere sviluppati anche punti critici di controllo nell'allevamento delle galline ovaiole e presentati come una variabile misurata e manipolata per la riduzione del beccuccio delle piume.

Nell'ambito dell'ulteriore istruzione e formazione, i consulenti in materia di pollame della Camera dell'agricoltura della Bassa Sassonia hanno esaminato un progetto nell'area circostante di Neubrandenburg e con lo stesso responsabile delle operazioni e con il responsabile del progetto e il coordinatore Axel Nording della Camera dell'agricoltura intensivi e costruttivi su obiettivi, compiti e attività del progetto discusso nel contesto del progetto in loco e nella stalla.

Lo scopo del modello e del progetto dimostrativo "Layer HACCP" è di trasferire conoscenze ed esperienze pratiche dalla scienza e dalla consulenza, nonché nuove tecniche e idee in 9 allevamenti di galline giovani e 10 ovaiole (distribuzione uniforme su suolo, campo e atteggiamento ecologico) implementare, rivedere e infine ottimizzare. Inoltre, i risultati saranno trasmessi al pubblico specializzato nel contesto del trasferimento di conoscenze, compresi i nuovi media.

L'attenzione si concentra sullo sviluppo di punti di controllo critici specifici dell'azienda (concetto HACCP), che dovrebbero standardizzare le procedure operative e garantire la verificabilità. Da ciò si possono ricavare misure preventive e processi di gestione nelle aziende agricole partecipanti per migliorare in modo sostenibile il benessere degli animali nelle galline giovani e ovaiole mantenendo intatto il becco.

"Animal Welfare Advisory Team" è una collaborazione tra l'Università di Medicina veterinaria (TiHo) di Hannover (veterinaria Anna Riedel) e la Camera dell'agricoltura della Bassa Sassonia (consulente per il pollame Axel Nording). Mentre TiHo si concentra sul comportamento degli animali, l'attenzione della Camera dell'Agricoltura è sull'ottimizzazione dell'alimentazione e su come la tecnologia dell'alimentazione può influire sulle prestazioni biologiche e sul comportamento degli animali.

Durata: 01.10.2018 – 30.06.2021

Finanziato dal Ministero federale dell'alimentazione e dell'agricoltura sulla base di una decisione del Bundestag tedesco sull'Istituto federale dell'agricoltura e dell'alimentazione (BLE).

L'articolo dettagliato può essere scaricato di seguito.