Via Erasmus + all'Isola dei Vulcani, apprendendo e lavorando all'estero: Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia

Nell'estate 2019, l'avventura di 6 settimane sull'Isola dei Vulcani – Islanda. Un collega e io volo da Amburgo a Keflafik e viaggiamo da lì con un bus navetta per la capitale, Reykjavik. Jens ci accoglie calorosamente lì. È l'uomo di Dörthe. Vengono dalla Germania, sono emigrati in Islanda nel 2007 e hanno tre figli. Sono partner di cooperazione nel programma di finanziamento Erasmus + della Camera dell'agricoltura della Bassa Sassonia e quindi le persone di contatto in loco. Dörthe gestisce una piccola pasticceria. Jens lavora come falegname e si è inoltre formato come guida turistica. Ci mostra il nostro lavoro e ci porta nel nostro alloggio.

Il giorno successivo iniziamo il nostro lavoro quotidiano. Ci sono due compagnie di stage. Le prime tre settimane lavoro nella "Hjardarbol Guesthouse", che dispone di 40 camere da uno a nove letti ciascuna e di un bagno privato o in comune. Il mio lavoro quotidiano è quello di fare e prendere i letti, effettuare le pulizie di manutenzione nelle camere degli ospiti, pulire i bagni o le sale da pranzo, lavare e piegare la biancheria. Conosco già molti di questi lavori grazie alla mia formazione di governante e posso quindi padroneggiarli molto bene. La maggior parte degli islandesi lavora a Hjardarbol, mi parlano inglese. Grazie allo stage all'estero, le mie competenze linguistiche in inglese sono migliorate in modo significativo, che è anche il mio obiettivo.

Nelle ultime tre settimane ho lavorato nella piccola pasticceria di Dörthe "Litla Braudstofan". Lì produce tutti i dolci da pasta madre e utilizza principalmente prodotti regionali. Nessun additivo viene utilizzato nel processo di produzione. I prodotti da forno vengono consegnati alle aziende partner della zona. Non ci sono vendite sul posto. Il mio lavoro quotidiano è, ad esempio, pesare ingredienti, formare pezzi di pasta, fare impasti, macchine per la pulizia o confezionare pasticcini e consegnare merci. Trovo molto interessante il lavoro nel forno. Dörthe aveva imparato molte cose nuove sulle lievito madre. E il calore delle stufe e il lavoro fisico spesso ti fanno sudare.

Spesso noi stagisti facevamo qualcosa nei fine settimana e dopo il lavoro. Dörthe ci fornisce la macchina della panetteria. Ad esempio, abbiamo visitato il cerchio d'oro, che comprende il Parco Nazionale di Thingvellir, il grande geyser e la cascata di Gulfoss, la capitale Reykjavik, la laguna del ghiacciaio Jökullsarlon e le ripide scogliere sul mare con i puffins islandesi (puffini). Ovviamente abbiamo anche visto vulcani, lasciato penzolare le nostre anime in "pentole calde", cavalcando cavalli islandesi e godendoci il paesaggio unico e impressionante durante le passeggiate. Ci siamo rapidamente abituati all'odore simile allo zolfo, al clima variabile e alla luminosità costante dell'isola.

Siamo riusciti a sistemarci rapidamente, ci siamo sentiti benvenuti e ci siamo sentiti molto a nostro agio. È stato un periodo emozionante ed emozionante in cui ho imparato molto e ho incontrato molte persone simpatiche.

Questo rapporto ha suscitato il tuo interesse? Queste sono le date 2019/2020 per ulteriori stage all'estero.