Valutazione delle filiali agricole nella Bassa Sassonia 2018/2019, bovini: Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia

La passata campagna di commercializzazione 2018/19 ha portato agli ingrassatori di tori meno entrate per i tori da macello rispetto all'anno precedente con un aumento simultaneo dei costi di alimentazione. A causa della quantità spesso scarsa di mangime di base combinato con una bassa densità di energia nell'insilato di mais, è stato necessario utilizzare più concentrato. Indipendentemente dal metodo scelto, tutte le 177 aziende agricole valutate avevano un servizio gratuito a costo medio diretto (DkfL) di € 151 per posto di ingrasso, circa dimezzato rispetto all'anno precedente. A questo livello, il toro non è sostenibile.