Nessuna concimazione su suoli saturi d'acqua, congelati o innevati, destra fertilizzante: Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia

Le aziende agricole che hanno rinviato il periodo di blocco su richiesta hanno il diritto di applicare fertilizzanti organici alle praterie dal 16 gennaio. Il periodo di blocco generale per i fertilizzanti contenenti N termina anche il 1 ° febbraio per tutti gli altri agricoltori, in modo che se le condizioni del terreno sono favorevoli, prati, seminativi, cereali invernali e colza invernale possono essere forniti con azoto. In linea di principio, il tempo di applicazione per la prima applicazione di N dovrebbe essere selezionato in modo che l'azoto entri in vigore all'inizio della vegetazione. Questo vale sia per fertilizzanti minerali che organici. Inoltre, è necessario tenere conto degli aspetti della trafficabilità e della protezione del suolo. Oltre agli aspetti tecnici, è necessario osservare anche le norme di legge, anche se le strutture di stoccaggio del letame sono ben riempite in alcune aziende agricole.

Per molti anni, l'ordinanza sui fertilizzanti ha incluso regole per l'applicazione di fertilizzanti su terreni non assorbenti. Fondamentalmente, secondo La sezione 5 (1) dell'ordinanza sui fertilizzanti contiene fertilizzanti azotati e contenenti fosfati, che comprendono non solo fertilizzanti minerali ma anche letame liquido, letame liquido, digestato, letame e compost, non applicare se il terreno è allagato, saturo di acqua, ghiacciato o coperto di neve, Il regolamento si applica anche alle praterie e ai seminativi e ha lo scopo di prevenire il rischio di inondazioni in caso di successive precipitazioni o insorgenza di disgelo.

Zone sature d'acqua

Le aree allagate o saturate con acqua non devono essere fertilizzate. La saturazione dell'acqua può essere riconosciuta dal fatto che le pozze d'acqua sono visibili su una superficie libera e piana (senza corsie) o che fuoriesce acqua quando si modella il terreno (tranne la sabbia) o che non è possibile guidare su un terreno privo di gelo. Il divieto di applicazione si applica anche alle aree in cui l'acqua di fusione non può fuoriuscire a causa del gelo presente nel sottosuolo. Grazie ai sistemi di controllo della pressione dei pneumatici e alla tecnologia dei tubi, ora è quasi impossibile guidare su pavimenti portanti. Tuttavia, ciò che è tecnicamente possibile non può servire da legittimazione per la fecondazione vietata.

Terreno ghiacciato

La fertilizzazione su terreno ghiacciato è popolare tra gli agricoltori perché offre vantaggi dal punto di vista della produzione: di norma, le perdite di N gassose sono basse, nessun danno alla pista è causato e le strade non sono o quasi non sono inquinate.

Secondo il DüV, la fecondazione su terreno ghiacciato è consentita solo se le seguenti cinque condizioni sono soddisfatte contemporaneamente:

  1. il pavimento diventa ricettivo scongelando il giorno dell'applicazione.

    Ciò significa che lo strato superiore del terreno si scongela a tal punto che il fertilizzante penetra nel terreno.

  2. non è necessario preoccuparsi di lavarlo via nelle acque superficiali o nelle aree vicine.

    Questo quasi elimina le aree sospese, perché l'agricoltore deve garantire che non possa verificarsi alcun drenaggio superficiale anche quando scongelano e piovono. Soprattutto se si applicano letame liquido o digestato con un basso contenuto di sostanza secca e l'inventario dei cereali è scarsamente sviluppato (semina tardiva), è quasi impossibile impedire che scorra via

  3. seminando una coltura invernale o una copertura robusta, il terreno porta una copertura vegetale o è prateria.

    Questa condizione ha anche lo scopo di prevenire inondazioni. Con copertura vegetale si intende una coltura in crescita che necessita di fertilizzanti. Le colture congelate non sono considerate copertura vegetale!

  4. Guidando su un terreno privo di gelo ci sarebbe il rischio di compattazione del suolo e danni strutturali.

    Con ciò, il legislatore ha accolto le argomentazioni degli agricoltori in merito a un'applicazione per la protezione del suolo.

  5. Se il terreno è ghiacciato, non possono essere applicati più di 60 kg N totali per ettaro.

Lo scopo della limitazione è impedire che le perdite N nell'ambiente siano eccessive in caso di condizioni sfavorevoli dopo l'applicazione. Il limite di 60 kg N / ha si applica per l'intera durata del periodo di gelo fino a quando il terreno è completamente privo di gelo. Una concimazione di 60 kg N / ha ciascuno, ad esempio il lunedì e ancora il martedì, non sarebbe consentita.

Se queste cinque condizioni sono soddisfatte, sono ammessi i fertilizzanti che sfruttano la capacità portante del terreno ghiacciato di notte, se le superfici si scongelano durante il giorno a causa delle temperature positive nel pomeriggio e i fertilizzanti diffusi possono essere assorbiti dal terreno.

In caso di permafrost, ad es. h. La fertilizzazione non è consentita nei giorni in cui il terreno non si scongela in superficie durante il giorno. Informazioni sulle temperature previste e sulle profondità di gelo e disgelo sono disponibili sul sito Web di Weather Weather del DWD. In definitiva, va notato che un pavimento non è ricettivo in caso di saturazione dell'acqua dopo lo scongelamento.

Aree coperte di neve

Le aree coperte di neve non devono essere fertilizzate: poiché non vi sono limiti di altezza, la concimazione non è più consentita anche quando c'è poca neve. Una linea guida per la pratica può essere che la fertilizzazione è proibita non appena la superficie del terreno non è più riconoscibile a causa della neve. Anche per questo motivo, la fertilizzazione su aree coperte di neve porta a fraintendimenti tra la popolazione e non è adatta a migliorare l'immagine degli agricoltori. Non ha quasi mai senso per le colture. Se in un campo è presente solo una copertura nevosa parziale (pendenza nord, ombra della foresta), queste sottozone devono essere escluse durante l'applicazione, la parte priva di neve può essere concimata.

Ogni agricoltore è tenuto a verificare la capacità di assorbimento del suolo prima di applicare letame e altri fertilizzanti azotati. In caso di dubbio e in situazioni limite (temperature massime giornaliere intorno a 0 ° C), l'applicazione potrebbe non essere necessaria. È necessario mantenere sempre una distanza di sicurezza sufficiente dall'acqua. Se il letame liquido è ampiamente distribuito, questo è almeno 4 metri fino alla cima della pendenza. Se si utilizzano tecniche di spandimento vicino al suolo (tubo di trascinamento, scarpa di trascinamento, tecniche a fessura), una striscia larga 1 m sul bordo superiore della pendenza deve rimanere completamente libera, poiché vi è un divieto totale di diffusione su questa striscia! Anche se i pozzi di drenaggio comuni nelle regioni a pascolo non sono corpi idrici in questo senso, neanche il letame liquido deve entrare nei pozzi, poiché questi verrebbero lavati via nell'acqua di ricezione con precipitazioni.

Si prega di tenere presente che i fertilizzanti organici liquidi sui campi coltivati ​​(ad es. Colture invernali, colture resistenti) possono essere applicati solo con tubo flessibile di trascinamento, scarpa per trascinamento o distributori di slot. Puoi trovare maggiori informazioni su questo qui (link all'articolo del tubo flessibile di trascinamento).

Le violazioni dei regolamenti di cui sopra sono punitive e la condizionalità è rilevante. Per ulteriori informazioni, contattare il personale dei dipartimenti locali della Camera dell'Agricoltura.

Jelko Djuren (Autore)

Aree prioritarie ecologiche: rilascio per uso alimentare, consulenza aziendale: Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia

A causa della continua siccità e della conseguente mancanza di mangimi, il ministero dell'Agricoltura della Bassa Sassonia ha annunciato che nel 2019 le terre incolte saranno liberate come aree prioritarie

Per favore, con tessera EC !, Negozi agricoli, letti agricoli, Hofcafés: Chamber of Agriculture Bassa Sassonia

Nel negozio di scarpe, in farmacia o dal dentista, il lettore di pagamenti con carta appropriato fa ora parte dell'attrezzatura standard quasi ovunque. Tuttavia, i tedeschi sono ancora appesi su

Aiutanti del raccolto urgentemente necessari, comunicati stampa: Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia

Oldenburg – Le notevoli restrizioni nel corso della lotta contro la rapida diffusione del virus Sars-CoV-2 (Coronavirus) influenzano sempre di più il lavoro delle aziende agricole della Bassa Sassonia, ad