Obbligo di registrazione nel diritto della fecondazione: dall'ENNI all'alimentazione a ridotto contenuto di N / P, relazioni regionali: Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia

Obbligo di registrazione nella legge sulla fecondazione: dall'ENNI all'alimentazione ridotta N / P

Le sfide sorgono con l'ordinanza della Bassa Sassonia sui requisiti dei fertilizzanti per la protezione delle acque dalla contaminazione da nitrati o fosfati ("Aree rosse"), l'ordinanza della Bassa Sassonia sugli obblighi di notifica ("ENNI"), l'ordinanza sull'equilibrio dei flussi di materiale e l'emendamento precedentemente annunciato all'ordinanza sui fertilizzanti federali le società in termini di organizzazione e requisiti di documentazione.

Il "Round Table Nutrients" nel distretto di Osnabrück si occupa intensamente della situazione nutrizionale nel distretto di Osnabrück e lavora su possibili soluzioni. A tal fine, ha avviato una serie di 6 eventi informativi condotti dall'ufficio distrettuale di Osnabrück nel gennaio 2020 con la partecipazione dell'autorità per i fertilizzanti della Camera dell'agricoltura della Bassa Sassonia. Un totale di circa 1.000 gestori di impianti hanno utilizzato gli eventi per ottenere informazioni e assistenza nell'attuazione dei requisiti attuali.

In una prima lezione, è stata fornita una panoramica compatta degli attuali requisiti essenziali nella legge sui fertilizzanti. Le intense discussioni e indagini dimostrano che sussistono ancora notevoli incertezze riguardo all'interpretazione e all'attuazione nelle aziende agricole.

Successivamente, è stato dimostrato come le aziende gestiscono l'attuale documentazione e gli obblighi di registrazione, ovvero confronto dei nutrienti, bilancio dei flussi di materiale e requisiti dei fertilizzanti, ma anche dichiarazioni e notifiche relative ai fertilizzanti e possono farlo professionalmente. L'attenzione qui era sull'applicazione online IT "ENNI" disponibile per tutte le aziende. Ciò è stato presentato in dettaglio, anche al fine di abbattere le barriere che sono ovviamente ancora presenti con i gestori prima dell'applicazione del programma.

Un altro obiettivo era il processo e il rilevamento di un'alimentazione a ridotto contenuto di nutrienti per ridurre la quantità di nutrienti nell'allevamento degli animali. Sullo sfondo delle eccedenze di nutrienti, questo sta diventando sempre più importante in molte aziende. In vista dei requisiti di documentazione, l'uso corretto di questi mangimi deve essere dimostrato anche calcolando il contenuto medio di una miscela di mangimi o dei saldi dei singoli fienili.

La buona partecipazione agli eventi informativi e le varie e fattive indagini degli agricoltori mostrano la volontà delle aziende agricole di affrontare in modo costruttivo le attuali esigenze e di trovare soluzioni per le singole aziende agricole. Tuttavia, è anche emerso che esistono ancora notevoli incertezze nell'attuazione legale dei vari requisiti e che il tempo e gli sforzi organizzativi per la loro corretta attuazione stanno già raggiungendo limiti in molte aziende familiari.