Uso sostenibile delle risorse riducendo l'apporto di azoto mediante la gestione della fertilizzazione specifica per area per le colture di broccoli e lattuga di ghiaccio con l'aiuto di sensori di imaging, orticoltura / coltivazione di asparagi: Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia

RESIDUE – Uso sostenibile delle risorse riducendo l'apporto di azoto mediante la gestione della fertilizzazione specifica per area nelle colture di broccoli e lattuga di ghiaccio con l'aiuto di sensori di imaging

1. Obiettivo

La Bassa Sassonia è la terza più grande area di orticoltura nella Repubblica federale. Un totale di circa 40 colture orticole sono registrate statisticamente e praticamente ogni coltura ha il suo processo di produzione. Ciò vale in particolare per la fornitura di nutrienti.

I coltivatori di ortaggi producono prodotti di alta qualità per l'utente finale. Per garantire ciò, è necessario l'uso di fattori di produzione come i fertilizzanti. Il progetto mira a trovare soluzioni facili da usare per una riduzione dell'uso di azoto senza perdita di qualità nel prodotto per l'orticoltura. Le conoscenze scientifiche e tecniche disponibili dovrebbero essere utilizzate per questo. In particolare, il potenziale delle innovazioni tecnologiche che portano all'uso mirato di fertilizzanti nella coltivazione di ortaggi dovrebbe essere esaminato in modo più dettagliato. Qui, anche le tecniche che consentono l'applicazione di fertilizzanti in aree specifiche sono interessanti per la produzione di ortaggi all'aperto.

Per lavorare al progetto, che ha ricevuto finanziamenti dall'European Agri Innovation Partnership (EIP), oltre alla Camera per l'agricoltura della Bassa Sassonia, i seguenti partecipanti al progetto si sono uniti per formare un gruppo operativo:

  • Mählmann Gemüsebau GmbH & Co. KG
  • AMG Agrarmanagement GmbH in collaborazione con Behr AG
  • agricola Pohl
  • AGRAVIS Raiffeisen AG
  • Centro di coordinamento scientifico per la ricerca sulla trasformazione in agricoltura nella Bassa Sassonia, Università di Vechta

2. Materiale e metodi

Con l'aiuto di un approccio "On Farm Research", gli esperimenti di coltivazione di ortaggi con le colture di broccoli e lattuga di ghiaccio devono essere condotti nelle fattorie e supportati scientificamente. Per la fecondazione azotata specifica per area, le aree devono essere prima registrate utilizzando metodi di imaging (tecnologia drone). I dati dell'immagine vengono quindi calibrati sulla base dei campioni di suolo e di piante disegnati sulla superficie. L'obiettivo è utilizzare i dati determinati in questo modo per creare mappe applicative per una corrispondente tecnologia di fertilizzante. Come ulteriore approccio sperimentale, vengono valutate le immagini satellitari delle rotazioni delle colture negli ultimi anni e da esse vengono create mappe delle zone di gestione utilizzando le analisi di esempio già menzionate. Quindi, sulla base dei risultati, vengono create mappe dei rifiuti per le aree o le colture al fine di ottimizzare la fertilizzazione di base delle aree (potassio, fosforo, magnesio, pH). Infine, vengono esaminate le procedure di candidatura. Qui vanno citati gli studi sulle possibilità di un'applicazione più mirata della concimazione di base e superiore mediante fertilizzazione a strisce e concimazione fogliare.

3 ° pacchetto di lavoro di LWK Nds.:

La LWK Bassa Sassonia è responsabile del coordinamento e della gestione del progetto. Questi includono seguenti compiti:

  • Valutazione dei dati e calibrazione dei sensori di imaging
  • Creazione di test e organizzazione di misure sulle aree
  • Coordinamento materiale e temporale del lavoro dei membri del piano superiore
  • Preparazione dei risultati del test
  • Creazione di presentazioni e pubblicazioni
  • Networking con istituti di ricerca e rete EIP
  • Diffusione / pubblicazione dei risultati del progetto

4. Processo del progetto:

La durata del progetto è di 36 mesi.
Il periodo di approvazione va dal 13/02/2020 al 30/04/2023

Numero di registrazione: 276034030000096


Che cos'è EIP-Agri?

Nel partenariato europeo per l'innovazione (EIP Agri), agricoltori, consulenti, scienziati e altri attori lungo la catena del valore lavorano insieme in un gruppo operativo (OG). Un problema viene risolto utilizzando soluzioni innovative dalla pratica agricola. L'obiettivo è un intenso scambio di conoscenze in agricoltura e silvicoltura sostenibili e produttive. La produttività dovrebbe rimanere intatta preservando le risorse, proteggendo l'ambiente e aumentando l'efficienza.


Finanziato nell'ambito del partenariato europeo per l'innovazione "Produttività e sostenibilità in agricoltura" (EIP Agri).