Promozione degli insetti nei paesaggi agricoli attraverso sistemi di coltivazione integrati con materie prime rinnovabili implementate nei laboratori di paesaggio, natura e paesaggio: Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia

FINALE – Promozione degli insetti nei paesaggi agricoli attraverso sistemi di coltivazione integrati con materie prime rinnovabili implementate nei laboratori del paesaggio

Molti insetti cambiano l'habitat e necessitano di molti habitat e risorse diversi in un paesaggio su piccola scala per la loro sopravvivenza e riproduzione riuscita nel corso della giornata, dell'anno o della vita. Le aziende agricole fanno parte del paesaggio agricolo e interagiscono con esso. Per una più forte protezione degli insetti in futuro, è quindi necessario includere il paesaggio circostante nella pianificazione e progettazione di misure in aggiunta alle opportunità agricole individuali.

L'obiettivo principale del progetto comune finanziato dall'FNR è quindi quello di istituire un cosiddetto laboratorio paesaggistico in una sezione paesaggistica di 3×3 km. La Bassa Sassonia è uno dei tre stati federali in cui questo è attuato. FInAL è l'acronimo di promozione degli insetti nel paesaggio agricolo attraverso sistemi di coltivazione integrati con materie prime rinnovabili implementate nei laboratori del paesaggio.

Oltre a numerosi studi scientifici, la diversità e la biomassa degli insetti deve essere aumentata lì a lungo termine. A tal fine, sono particolarmente prese in considerazione le possibilità di coltivazione di materie prime rinnovabili (NaWaRo di seguito) e l'implementazione di sistemi di coltivazione integrati, in cui le materie prime rinnovabili vengono coltivate parallelamente ad altre piante di materie prime e nelle rotazioni delle colture. Il primo passo è allenarsi in due paesaggi simili che misurano 3 x 3 km in cui gruppi di insetti vivono o possono essere trovati lì. Sulla base di questi risultati, vengono quindi sviluppate e implementate misure per il paesaggio complessivo che promuovono specificamente gli insetti. Gli effetti raggiunti sono determinati da un monitoraggio scientifico di accompagnamento.

Le imprese agricole nelle regioni svolgono un ruolo centrale. Forniscono dati operativi selezionati per una valutazione scientifica. Mentre nel panorama di riferimento per l'intero periodo del progetto la normale gestione non è influenzata dagli sviluppi del progetto, nell'altra sezione del paesaggio (laboratorio del paesaggio) viene implementato un cambiamento orientato all'obiettivo, fondamentale e di lungo periodo nei metodi di produzione agricola. La coltivazione di materie prime rinnovabili dovrebbe svolgere un ruolo centrale in questo. Gli agricoltori sviluppano congiuntamente la decisione in merito alle misure da attuare e la Camera dell'agricoltura e gli altri partner dell'alleanza sono dalla parte degli agricoltori con consulenza.

I partner del progetto sono:

  • Istituto Johann Heinrich von Thünen (TI)
  • Julius Kühn Institute (JKI)
  • Centro Leibniz per la ricerca sul paesaggio agricolo (ZALF) e.V.
  • Camera dell'agricoltura Bassa Sassonia (LWK)

Durata del progetto: da ottobre 2018 a settembre 2021 (Previsto per continuare fino a settembre 2030)

Informazioni dettagliate sono disponibili sul sito web del progetto https://www.final-projekt.de/.