Entra a far parte della famiglia al Ferienhof Unger in Austria, studia e lavora all'estero: Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia

È la seconda volta che Joy-Alexandra Krieg, apprendista orticola, ha completato uno stage in Austria attraverso la Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia. Di ritorno in Austria, ma invece di due settimane di prova in un piccolo gruppo con altri apprendisti in agricoltura, pulizie e giardinaggio, quest'anno tre mesi in estate come stagista di lunga durata.

La coppia di manager Eva e Alfred Unger offrono vacanze in fattoria per famiglie e allo stesso tempo per persone con disabilità. A loro piace accettare stagisti. In questo modo, Joy-Alexandra ottiene anche compagnia da stagisti austriaci e successivamente da altri colleghi professionisti della Bassa Sassonia. I giovani sono autorizzati a lavorare in modo indipendente e indipendente nella fattoria, ovviamente all'interno di un quadro precedentemente definito. Tutti parlano con gli Unger, la libertà e le opportunità di ritiro sono concesse a tutti.

Gli stagisti redigono un elenco e dividono il loro lavoro, descrive Joy-Alexandra. Nell'area di servizio, la sala da pranzo deve essere pulita, i tavoli devono essere impostati e la cucina supporta la cottura e il lavaggio. Nella zona di noleggio, le camere devono essere pulite regolarmente e preparate con lenzuola fresche quando cambiano. Anche gli animali della fattoria come asini e pony devono essere nutriti e abbeverati. L'offerta per il tempo libero per gli ospiti delle vacanze è stata progettata. Ciò spazia dalle lezioni di equitazione e le gite in carrozza al lavoro minorile all'interno o all'esterno. Inoltre, le colture devono essere curate. Una sala fitness è inoltre disponibile per gli ospiti.

L'organizzazione e la realizzazione di una festa in fattoria è un evento speciale per gli stagisti e anche per gli ospiti. Tutti hanno lavorato diligentemente per aiutare a sistemare la tenda, i tavoli e le panche o vendere caffè e torte.

Il variegato programma di supporto è molto divertente per tutti con cavalcate su pony, face painting, caccia al tesoro, partite di calcio, vendite di zucca, dimostrazioni di magia, palloncini, gite in carrozza e competizioni. Il giorno successivo tutto viene smontato e ripulito. Questo accade molto rapidamente perché tutti aiutano. Alla fine tutti hanno cotto il pane al fuoco e hanno concluso la giornata. Abbastanza faticoso, un festival del genere, ma fantastico per sperimentare e aiutare a modellarlo, tutti sono d'accordo.

Un rapporto della stagista Joy-Alexandra Krieg.

Puoi trovare informazioni sull'inclusione nella formazione e nell'occupazione qui.