Conservazione: rilasciate 450.000 anguille di vetro nell'Elba, comunicati stampa: Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia

Bleckede – Misurano circa 6 – 7 centimetri e pesano solo 0,3 grammi – ma residenti e ricercatori Elban ripongono grandi speranze in loro: con l'aiuto di anguille giovani, la popolazione di anguille significativamente ridotta nell'Elba deve essere ricostruita. Martedì 24 marzo 2020, dipendenti della Camera dell'Agricoltura della Bassa Sassonia (LWK), pescatori e pescatori dell'Iniziativa della comunità della pesca dell'Elba hanno lanciato 149 chilogrammi di giovani pesci vetro a Bleckede (distretto di Luneburgo) sulle sponde occidentali e orientali dell'Elba e in molti affluenti. In totale c'erano circa 450.000 animali. L'LWK ha coordinato la campagna di ripopolamento per la 15esima volta.

Come minuscole anguille, gli animali sono stati catturati delicatamente sulla costa atlantica francese e portati a Bleckede questo martedì. La stagione di pesca 2020 per l'anguilla di vetro sta volgendo al termine. Gli animali vanno da gennaio a primavera catturato sulle coste e gli estuari di Francia, Spagna e Inghilterra. Da lì, viaggiano freddi nel trasportatore di pesci fino all'Elba, che è considerata una buona acqua in crescita. Le giovani anguille crescono lungo le sponde occidentali e orientali dell'Elba, nell'Alarme e affluenti come Jeetzel e Krainke e possono in seguito lasciare l'Elba come anguille adulte da riproduzione in direzione della loro area di riproduzione nell'Atlantico.

Il torrente Elba è particolarmente adatto per lo stoccaggio delle anguille: la qualità dell'acqua è migliorata continuamente negli ultimi decenni. Con la diga in Geesthacht, c'è solo una barriera sulla strada per il mare. E lì un passaggio di pesce su entrambe le sponde rende più facile per le anguille raggiungere i loro terreni di riproduzione.

L'anguilla europea (Anguilla anguilla) confonde ancora la scienza. I ricercatori europei stanno lavorando sempre più all'allevamento artificiale di anguille, ma l'uso commerciale è ancora molto lontano. Il ciclo di vita dell'anguilla è complesso. Si genera nel mare del Sargasso: questa è una zona marina nell'Atlantico ad est della Florida ea sud delle Isole Bermuda. Dove esattamente gli animali si accoppiano lì e il portello delle larve è sconosciuto. Le larve trasparenti simili a foglie di salice vengono alla deriva verso est dalla Corrente del Golfo, raggiungono le coste europee dopo circa due o anni e si trasformano in anguille di vetro.

Se riescono a tirare su i sistemi fluviali, le anguille diventano scure a causa della pigmentazione. Le parti superiori dei fiumi sono le loro aree di crescita, che lasciano come anguille adulte dopo sei o dodici anni per migrare di nuovo attraverso il Mare del Nord e attraverso l'Atlantico verso l'area di riproduzione.

Le scorte di anguille europee sono diminuite in modo significativo in Europa per decenni. I ricercatori discutono di una dozzina di cause diverse, tra cui i cambiamenti climatici, la pesca, i parassiti, i nemici naturali come l'uccello cormorano e le strutture acquatiche che interrompono la migrazione naturale delle anguille.

Il costo della campagna di stoccaggio quest'anno è di 43.000 euro. Circa il 60 percento di questo è a carico del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e lo Stato della Bassa Sassonia. La restante quota propria del 40 percento è fornita da pescatori, pescatori, proprietari di diritti di pesca e altri sponsor che hanno aderito all'iniziativa della Comunità della pesca dell'Elba (GI-Elba). L'iniziativa comunitaria per la pesca nell'Elba si occupa delle questioni di pesca sull'Elba da oltre 15 anni.

Per salvaguardare la popolazione di anguille, l'Unione Europea ha emanato un regolamento per l'anguilla nel 2007. Ogni stato membro ha elaborato piani di gestione e li ha attuati da allora – con l'obiettivo di ripristinare la popolazione di anguille. Oltre alla Bassa Sassonia, altri paesi del bacino idrografico dell'Elba – Schleswig-Holstein, Meclemburgo-Pomerania occidentale, Brandeburgo, Sassonia-Anhalt, Sassonia e Berlino – attuano anche misure di allevamento di anguille. È chiaro che il successo misurabile di tutte le misure e delle precedenti campagne di stoccaggio può essere stimato al più presto in pochi anni. Una tendenza positiva è attualmente percepibile.


Autorizzazione a utilizzare i comunicati stampa