Le prove gallesi mostrano benefici dell'alimentazione fogliare – semi e piante

Di Debbie James

Prove condotte su quattro caseifici gallesi hanno dimostrato che spruzzare fertilizzante liquido direttamente sulle foglie di erba può far crescere i raccolti di sostanza secca da meno input rispetto al tradizionale azoto composto.

L'azoto standard (N) è stato applicato a 50 kgN / ha mentre l'alimentazione fogliare, che si basa su urea e acido umico ed è più comunemente usata nei sistemi di orticoltura, è stata applicata a una velocità di 9 kgN / ha ogni tre settimane dal 16 febbraio al 30 ottobre .

Le foglie hanno i pori tra le strutture cellulari che fungono da punto di ingresso per l'alimentazione fogliare.

La crescita dell'erba è stata misurata settimanalmente con un misuratore di lastre da marzo a ottobre 2019, con misurazioni due volte al mese a febbraio e novembre e una volta a gennaio e dicembre.

I costi di prodotto e applicazione per ogni trattamento sono stati calcolati a £ 26 / ha per l'alimentazione fogliare e £ 41 / ha per il fertilizzante convenzionale.

L'efficienza di utilizzo dell'azoto – aumento della resa in sostanza secca (DM) ottenuta per kg di N applicato – di entrambi i prodotti è stata confrontata con la resa in DM di un appezzamento in ogni azienda agricola che non ha ricevuto fertilizzante

In questo confronto, tutti e quattro i diagrammi di alimentazione fogliare hanno notevolmente superato quelli a cui è stato applicato un fertilizzante standard.

Le aziende agricole di prova coinvolte nel progetto Galles dell'EIP (European Innovation Partnership) si trovano nel Pembrokeshire e Ceredigion e si estendono in altezza da soli 30 metri sul livello del mare a 270 metri.

Nel primo anno dello studio triennale, il diagramma di alimentazione fogliare nella fattoria più bassa si è sviluppato di ulteriori 52,8 kg / DM per kg / N applicato rispetto a 22,4 kg / DM nel diagramma convenzionale.

Perfino la fattoria a 270 metri, che ha prodotto la minor quantità di erba, ha catturato 18,1 kg / DM aggiuntivi per kg / N applicati rispetto a 8,0 kg / DM nel diagramma convenzionale.

"L'efficienza dei fertilizzanti dei mangimi fogliari è dell'80-85% circa in condizioni ottimali, mentre l'efficienza dei prodotti convenzionali applicati a terra tende ad aggirarsi intorno al 50% -60%", afferma Nigel Howells, consulente del suolo e delle praterie sta dando consigli nel processo.

Tuttavia, per quanto riguarda la resa complessiva del DM, le trame trattate con il fertilizzante composto hanno prodotto la maggior quantità di erba in un periodo di 12 mesi – 18,8 tMD / ha rispetto a 18,3 tMD / ha per l'alimentazione fogliare.

Ma, poiché è stato applicato un prodotto fogliare considerevolmente meno, questo non è stato sorprendente, afferma Howells, di Nigel Howells Consultancy.

“Tra il 60-70 per cento in meno di nutrienti è stato utilizzato sui diagrammi di alimentazione fogliare rispetto ai diagrammi convenzionali, per crescere tra 12,7-18,3 t / DM di erba.

"Poiché si tratta di un progetto triennale, dovremmo avere una buona idea degli effetti a lungo termine per quanto riguarda la resa della sostanza secca e stiamo anche facendo un'analisi dettagliata del suolo per esaminare eventuali effetti sul suolo."

Dice che le fattorie, che variano da un'unità di 170 vacche a 550 vacche, avevano voluto essere coinvolte nel progetto per esaminare i modi in cui l'uso di fertilizzanti artificiali fosse il più efficiente possibile, per ridurre i livelli che usano.

Il progetto non solo ha esaminato i raccolti, ma ha anche esaminato come il metodo di applicazione dei fertilizzanti può influire sulle prestazioni del bestiame.

Howells afferma che è stato monitorato il contenuto di azoto nell'erba fresca di ciascuna delle tre aree di ogni fattoria.

"Ad oggi, i livelli nei grafici dei mangimi fogliari non hanno superato i 700 ppm (parti per milione) dopo l'applicazione, mentre nei grafici convenzionali alcune letture hanno raggiunto il picco a 1800 ppm", afferma.

"Ciò è rilevante in quanto i livelli più elevati nell'erba richiederanno allo stock di mangiarlo di utilizzare più energia per gestirlo, rendendolo meno disponibile per la produzione di latte e carne o per mantenere condizioni e fertilità".

A parte la resa, i mangimi fogliari potrebbero avere molteplici benefici per gli agricoltori delle praterie in futuro, suggerisce Howells.

Precedenti studi hanno dimostrato che l'alimentazione fogliare può ridurre la quantità di azoto totale necessaria minimizzando le perdite di azoto attraverso il deflusso.

Nel caso del fertilizzante composto, i nutrienti vengono applicati al terreno prima di essere lavati nel terreno dalla pioggia e poi assorbiti dal sistema radicale delle piante.

Pratica moderna del bonsai 501 Principi di buona orticoltura bonsai – orticoltura

Pratica moderna del bonsai 501 Principi del buon bonsai Orticoltura – AVVISO Per la sicurezza dei dipendenti e dei clienti, tutte le vendite e le spedizioni sono … Articles relatifs:Orticoltura

Warlick, William Charles – giardinaggio

Bill si è laureato in Orticoltura presso la NC State University. Era la voce della cura del giardinaggio su WSJS ed è ancora oggi ricordato per questo. La sua vita

Il sollievo per gli agricoltori in quanto MHA rilassa ulteriormente le esenzioni agricole – orticoltura

Nuova Delhi: Nel suo tentativo di fornire aiuto agli agricoltori, il ministero degli interni dell'Unione ha ulteriormente allentato le regole di blocco dell'agricoltura e dell'orticoltura, una settimana dopo aver dato